Bend

Aggiornato 5 mesi fa

    Con lo strumento Bend bend_palette_sym.png possono essere create Bend di vari tipi. Lo strumento è situato nella tavolozza Articolazioni dell’area di lavoro Avanzata. Ogni bend applicato alla partitura può essere personalizzato nella sezione Bend dell’Ispettore.

    Applicare un bend

    Per applicare uno o più bend alla partitura, usare una delle seguenti opzioni:

    • Selezionare una o più note e fare doppio clic su un simbolo di bend nella tavolozza.
    • Trascinare un simbolo di bend dalla tavolozza su una nota.

    Modificare bend

    Proprietà testo e linea

    1. Selezionare il bend;
    2. Regolare le seguenti proprietà nella sezione Bend dell’Ispettore:
      • Spessore linea.
      • Carattere, Grandezza, Stile: Proprietà del testo.
      • Riproduci (casella di spunta): Se il bend influisce sulla riproduzione o meno.

    Le proprietà globali del testo e della linea per tutti i bend nella partitura possono essere modificate in FormatoStileBend.

    Forma e larghezza del bend

    Versione 3.4 e successive

    1. Assicurarsi che il bend sia selezionato.
    2. Nella sezione "Bend" dell’Ispettore usare il menù a tendina Tipo di bend per scegliere da una serie di preimpostazioni. "Bend" è l’opzione predefinita.
    3. Effettuare le regolazioni, se necessario, alla visualizzazione grafica del bend nell’Ispettore: vedere Modificare visualizzazione grafica (sotto).

    Versioni precedenti la 3.4

    1. Selezionare il bend e cliccare su Proprietà nell’Ispettore; In alternativa, cliccare con il tasto destro del mouse sul bend e selezionare "Proprietà Bend".
      proprietà bend
    2. Scegliere tra una serie di preimpostazioni sotto Tipo bend. "Bend" è l'opzione predefinita.
    3. Effettuare le regolazioni, se necessario, alla visualizzazione grafica del bend: vedere Modificare visualizzazione grafica (sotto).
    Modificare visualizzazione grafica

    Il bend è rappresentato da un grafico composto da linee grigie collegate da nodi quadrati blu (vedere immagine sopra). La pendenza della linea indica il tipo di curva:

    • Pendenza ascendente = bend ascendente
    • Pendenza discendente = bend discendente
    • Horizontal line = Hold Linea orizzontale = tenuto

    L’asse verticale del grafico rappresenta quanto il bend tende verso l'alto o verso il basso: una unità equivale a un quarto di tono, 2 unità a un semitono, 4 unità a un tono intero, e così via. L’asse orizzontale del grafico indica la lunghezza del bend: ogni segmento di linea grigia si estende per 1 spazio (sp) nella partitura.

    Un bend viene modificato aggiungendo o eliminando nodi nel grafico:

    • Per aggiungere un nodo, cliccare su un'intersezione vuota.
    • Per cancellare un nodo, cliccare su di esso.

    Aggiungendo un nodo si allunga il bend di 1 sp; cancellando un nodo lo si accorcia di 1 sp. I punti di inizio e fine del bend possono essere spostati solo verso l'alto e verso il basso.

    Modificare l’altezza

    L'altezza del simbolo del bend è regolata automaticamente in modo che il testo appaia appena sopra il rigo. Questa altezza può essere modificata, se necessario, con una soluzione alternativa:

    1. Creare un'altra nota verticalmente sopra la nota (accorciando la linea) o sotto la nota (estendendo la linea) in cui si vuole che il bend abbia inizio.
    2. Applicare il bend alla nota creata.
    3. Per regolare l'altezza della curva, spostare questa nota creata verticalmente in modo che il simbolo del bend abbia l'altezza desiderata.
    4. Trascinare il simbolo della curva nella posizione corretta (sulla nota originale).
    5. Contrassegna la nota creata come invisibile e silenziosa (tramite l’Ispettore).

    Regolare la posizione

    Per regolare la posizione utilizzare una delle seguenti opzioni:

    • Trascinare il simbolo del bend con il mouse.
    • Cliccare sul simbolo e regolare gli offset orizzontali e verticali nell’Ispettore.
    • Fare doppio clic sul simbolo; oppure cliccare su di esso e premere Ctrl+E (Mac: Cmd+E); oppure cliccare con il tasto destro del mouse sul simbolo e selezionare "Modifica elemento". Usare quindi i tasti freccia per posizionamento preciso (0,1 sp alla volta); oppure Ctrl+Freccia (Mac: Cmd+Freccia) per regolazioni più ampie (1 sp alla volta).

    Personalizzare bend

    Dopo che un bend è stato creato nella partitura, può essere salvato per un uso futuro trascinando e rilasciando il relativo simbolo in una tavolozza tenendo premuto Ctrl+Maiusc (Mac: Cmd+Maiusc). Vedere Area di lavoro personalizzata.

    Hai ancora una domanda senza risposta? Effettua l'accesso per prima cosa per porre la tua domanda.