Teste delle note

Aggiornato 13 ore fa

    Si può accedere a una gamma di teste di nota alternative tramite la tavolozza Testa Nota dell'area di lavoro Avanzata, o l'Ispettore (vedi Cambio gruppo testa nota, sotto).

    Nota: Il design della testa della nota può variare a seconda del carattere musicale selezionato (Leland, Emmentaler, Gonville, Bravura, MuseJazz, Petaluma). Quelle nella tavolozza sono visualizzate come mezze note con carattere Bravura.

    Gruppi di teste nota

    MuseScore supporta una serie di stili di note:

    • Normale: Testa di nota standard.
    • Testa trasversale (Ghost note): Usate nella notazione delle percussioni per rappresentare i piatti. Indica anche effetti muti e/o percussivi in strumenti a corda come la chitarra.
    • Diamante: Usato per indicare le note armoniche in strumenti come la chitarra, il violino ecc.
    • Barrata (Slash): Usato per annotare i ritmi (per esempio, le pennate alternate o strum della chitarra).
    • Triangolo su/giù: Usato nella notazione delle percussioni.
    • Note “di forma”: Do, Re, Mi, Fa, Sol, La, Ti.
    • Croce cerchiata: Usato nella notazione delle percussioni.
    • Teste di nota cerchiate
    • Teste di nota barrate (slashed): Una testa di nota con una linea obliqua che la attraversa.
    • Teste a forma di "più" (+)
    • Alt. Breve: Usata in notazione musica antica.
    • Parentesi (tonde): Applicate intorno a nota (o alterazione) esistente.

    Cambio gruppo testa nota

    Per cambiare la forma di una o più teste di nota nella partitura, usare una delle seguenti possibilità:

    • Selezionare una o più note e cliccare su una testa di nota nella tavolozza (doppio clic nelle versioni precedenti alla 3.4).
    • Trascinare una testa di nota dalla tavolozza a una nota nella partitura.
    • Selezionare una o più note e cambiare il gruppo testa della nota nell’Ispettore, usando l’elenco a discesa sotto Nota → Gruppo testa della nota (non supportato per i righi di percussioni).

    Cambio tipo testa della nota

    Occasionalmente potrebbe sorgere la necessità di cambiare la durata apparente di una testa di nota - cioè il tipo di testa di nota - senza alterarne la sua durata effettiva, sottostante:

    1. Selezionare una o più note.
    2. Scegliere una delle seguenti possibilità nell’Ispettore sotto Nota → Tipo di testa della nota:
      • Auto: Automatico, cioè durata apparente = durata reale.
      • Semibreve: Testa della nota semibreve (4/4), indipendentemente dalla durata effettiva.
      • Minima: Testa della nota minima (2/4), indipendentemente dalla durata effettiva.
      • Semiminima: Testa della nota semiminima (1/4), indipendentemente dalla durata effettiva.
      • Breve: Testa della nota breve (8/4), indipendentemente dalla durata effettiva.

    Teste di note condivise

    Quando due note in voci differenti, ma della stessa altezza scritta, cadono sul medesimo battito, può verificarsi una delle due seguenti possibilità:

    • Le note possono condividere la stessa testa.
    • Le teste delle note possono essere spostate: cioè disposte una accanto all'altra.

    MuseScore rispetta le seguenti regole:

    • Le note con gambo nella stessa direzione non condividono le teste.
    • Le note puntate non condividono le teste con quelle non puntate.
    • Le note nere non condividono le teste con quelle bianche.
    • Le note semibrevi non condividono mai le teste delle note.

    Nota: Se due note all'unisono si presentano nella stessa voce sono sempre spostate.

    Cambiare teste di nota non condivise (spostate) in condivise

    Per trasformare le teste nota spostate appartenenti a voci opposte in teste nota condivise:

    • Rendere invisibile la testa della nota di valore più piccolo selezionandola e usando la scorciatoia da tastiera V (o deselezionando l'opzione "Visibile" nell’Ispettore).

    In una piccola minoranza di casi (dove la nota di valore minore è puntata) questa soluzione non è applicabile, quindi usare la seguente alternativa:

    • Selezionare il valore più piccolo di testa-nota e, nella sezione "Nota" dell’Ispettore, cambiare il "Tipo di testa della nota" in modo che corrisponda a quello della nota di valore maggiore nella voce opposta.

    Esempi di condivisione della testa della nota

    1. Nel primo esempio qui sotto, le note delle voci 1 e 2 condividono le teste per impostazione predefinita, perché sono tutte nere, non puntate:

      Teste di nota condivise: nere, non puntate

    2. Al contrario, nel prossimo esempio, le note bianche non possono condividere le teste delle note con quelle nere, quindi sono spostate a destra:

      Teste di nota non condivise

      Per creare una testa di nota condivisa, cambiare il tipo di testa della nota nera da un ottavo in modo che corrisponda a quello della nota bianca o, per versioni precedenti la 3.5, renderla invisibile (come spiegato sopra):

      Teste di nota bianche condivise

    Rimuovere capotasti duplicati

    In alcuni casi, una testa di nota condivisa, quando incollata a un rigo di intavolatura, può risultare in due capotasti separati su corde adiacenti. Per correggere, rendere invisibili tutte le note di intavolatura estranee selezionandole e usando la scorciatoia da tastiera V (o deselezionando l'opzione "visibile" nell'Ispettore).

    Hai ancora una domanda senza risposta? Effettua l'accesso per prima cosa per porre la tua domanda.