Numeri/lettere di chiamata

Aggiornato 2 mesi fa

    I numeri/lettere di chiamata (N.d.T. detti anche segni di prova) possono essere usati in diversi modi:

    • Identificare punti specifici in una partitura per facilitare le prove.
    • Come segnalibri nello spartito raggiungibili istantaneamente usando il comando Trova/Vai a.
    • Per contrassegnare le varie sezioni dello spartito.

    Tipicamente, i segni di prova (numeri/lettere di chiamata) consistono appunto di una o più lettere e/o numeri, e appaiono in sequenza nella partitura – per esempio A, B, C…, oppure 1, 2, 3… ecc. In alternativa, possono mostrare i numeri di battuta (di solito più grandi dei numeri di misura standard, in grassetto e/o racchiusi in cornici). Le battute d’aspetto sono automaticamente interrotte prima e dopo i segni di prova.

    I segni di prova possono essere aggiunti alla partitura (i) automaticamente - il che assicura che siano nominati in sequenza - o (ii) manualmente, permettendo di nominarli come si vuole.

    Aggiungere un segno di prova

    Posizionamento manuale

    Creare manualmente un segno di prova:

    1. Cliccare su una nota (o pausa) nella posizione desiderata;
    2. Selezionare una delle seguenti opzioni:
      • Premere Ctrl+M (Mac: Cmd+M);
      • Dal menù, scegliere AggiungiTestoNumero di chiamata;
    3. Inserire il testo desiderato.

    Posizionamento automatico

    Aggiungere un segno di prova alfanumerico

    Utilizzare una delle seguenti opzioni:

    • Cliccare su una nota (o pausa) nella posizione desiderata, quindi cliccare l’icona [B1] nella tavolozza “Testo” (doppio clic nelle versioni precedenti la 3.4).
    • Trascinare e rilasciare il segno di prova dalla tavolozza "Testo" sulla partitura.

    Note: (1) Per default, i segni sono aggiunti nella sequenza A, B, C ecc. (2) Per cambiare il formato dei segni aggiunti successivamente (in lettere minuscole, o numeri), modificare con le nuove caratteristiche il segno di prova precedente. (3) I segni aggiunti tra i segni di prova esistenti aggiungono un numero o una lettera al segno precedente: è buona prassi applicare successivamente il comando Risequenzia (vedere sotto).

    Aggiungere segni di prova coincidenti ai numero-battuta
    1. Aggiungere il primo segno di prova nella serie come alfabetico; poi modificarlo attribuendogli lo stesso numero della battuta a cui è attaccato;
    2. Aggiungere i segni successivi come mostrato sopra. Essi adotteranno automaticamente il formato “numero-battuta”.

    Risequenziazione automatica dei segni di prova

    MuseScore permette di riordinare automaticamente una serie di segni di prova nel caso siano andati fuori sequenza per qualsiasi motivo. Usare il seguente metodo:

    1. Prima di fare una selezione, si può, se lo si desidera, stabilire un nuovo formato per i segni di prova (minuscolo/superiore, numero o numero di battuta) modificando manualmente – come desiderato – il primo segno della serie.
    2. Selezionare l’intervallo di battute alle quali si vuole applicare il comando Risequenzia… (in mancanza di selezione il programma applica il processo di risequenziazione a tutte le battute).
    3. Dal menù, selezionare AttrezziRisequenzia Numeri/lettere di chiamata.

    MuseScore rileva automaticamente la sequenza in base al primo segno di prova nella selezione; tutti i successivi selezionati sono poi modificati di conseguenza. Sono possibili le seguenti sequenze:

    • A, B, C etc.
    • a, b, c etc.
    • Numerica: 1, 2, 3 etc.
    • Numerica: coincidente al numero-battuta. Questa richiede che il numero del primo segno della serie sia uguale al numero della battuta a cui è collegato.

    Stile di testo

    I segni di prova sono una varietà di testo di accollatura; appaiono sia sulla partitura che su ogni parte. Per impostazione predefinita, vengono visualizzati con carattere grande e in grassetto, e racchiusi in cornici. Tutte le caratteristiche del loro aspetto possono essere modificate globalmente attraverso lo stile di testo “Numero di chiamata”.

    Vedere Trova/Vai a (Visualizzazione e navigazione).

    Vedere anche

    Hai ancora una domanda senza risposta? Effettua l'accesso per prima cosa per porre la tua domanda.