Impaginazione e formattazione

Aggiornato 1 mese fa

    Le opzioni di layout e formattazione della partitura sono accessibili dal menù Formato.

    Modi per influenzare l'impaginazione

    I principali comandi e le finestre di dialogo che influenzano l’impaginazione della partitura sono elencati immediatamente sotto. Altre opzioni di formattazione sono contemplate più in basso nella pagina (per il testo, vedere Stile del testo e proprietà).

    • Impostazioni di pagina: Regola le dimensioni generali dello spartito come grandezza della pagina, margini e scala.

    • Aumentare/Diminuire larghezza impaginazione: Regola la spaziatura della partitura allargando o stringendo le battute selezionate.

    • Partitura: Imposta i dettagli generali dello spartito, come il carattere tipografico della musica, la visualizzazione delle battute d’aspetto e se nascondere i righi vuoti.

    • Pagina: Regola la spaziatura di righi e accollature, margini della partitura e del testo cantato, ecc.

    • Stile delle battute: Imposta la spaziatura delle battute, influenzando quindi il numero di battute per linea.

    • Dimensioni: Imposta la dimensione predefinita di note piccole e note di abbellimento, righi e chiavi piccole.

    Altri comandi:

    Stile

    Stile

    Il sottomenù Stile contiene finestre di dialogo che permettono di regolare la formattazione globale di molti elementi della partitura. Per aprire Stile usare una delle seguenti opzioni:

    • Dal menù, selezionare FormatoStile
    • Fare clic con il tasto destro del mouse su uno spazio nella finestra del documento e selezionare Stile.
    • Usare una scorciatoia da tastiera (vedere Scorciatoie da tastiera).

    Le finestre di dialogo dello Stile sono le seguenti:

    Partitura

    Per aprire la finestra dialogo Partitura, selezionare FormatoStilePartitura.

    Questa finestra di dialogo permette di impostare proprietà globali, come il carattere tipografico musicale, la visualizzazione delle battute d’aspetto, se nascondere o meno i righi vuoti, la riproduzione swing, ecc.

    • Caratteri simboli musicali: Scelta di visualizzazione con carattere Leland, Bravura, Emmentaler, Gonville, MuseJazz o Petaluma. Spuntare la casella per confermare "Carica automaticamente le impostazioni dello stile in base al font."
    • Caratteri testo musica: Scelta di visualizzazione con carattere Leland Text, Bravura Text, Emmentaler Text, Gonville Text, MuseJazz Text o Petaluma Text.

    • Mostra note reali (strumenti traspositori disattivati): Spuntare questa opzione per visualizzare la partitura a note reali (non trasposte). Se l’opzione non viene spuntata la partitura sarà visualizzata nella tonalità (Armatura di chiave) tipica dello strumento traspositore (vedere: Partitura in DO).

    • Crea battute d’aspetto: Spuntare per visualizzare le battute d’aspetto.

    • Numero minimo di battute vuote: Il valore preimpostato è 2.
    • Larghezza minima di una battuta: Il valore preimpostato è 4 sp.
    • Posizione verticale del numero: Il valore preimpostato è -1,50 sp.

    • Attivare l’indentazione sulla prima accollatura: Spuntare per attivare il rientro (tipografico) della prima accollatura.

    • Indentazione sulla prima accollatura: Il valore preimpostato è 5 sp.

    • Nascondere i righi vuoti all’interno delle accollature: Questa opzione risparmia spazio nascondendo quei righi in un’accollatura che consistono solo di battute vuote. Si usa per le partiture condensate.

    • Non nascondere i righi vuoti nella prima accollatura: Visualizza sempre i righi nella prima accollatura anche se sono composti da battute vuote.
    • Mostra sempre le graffe che si estendono al singolo rigo: Nel caso siano presenti nell’accollatura righi vuoti relativi a “Famiglie” raggruppate da specifiche parentesi (voci, sottogruppi di strumenti omogenei), se la casella-opzione viene spuntata, la relativa parentesi di raggruppamento viene visualizzata anche in caso di presenza di un solo rigo non vuoto per Famiglia.

    • Mostra i valori delle note ignorando la stanghetta della battuta: Una caratteristica utile per annotare la musica antica. Vedere Notazione libera (senza battute).

    • Nascondi il nome dello strumento se ce n’è solo uno: Di solito, in questo caso, non è necessario visualizzare il nome dello strumento.

    • Impostazioni Swing permette di controllare il grado di Swing per tutto lo spartito.

      • Swing: Scelta tra Spento (default) / Croma / Semicroma.
      • Seleziona rapporto di swing: Il valore di default è 60%.

    Se si preferisce impostare lo swing nella pagina della partitura, vedere Swing.

    Pagina

    Per aprire la finestra di dialogo Pagina, selezionare FormatoStilePagina.

    Questa finestra di dialogo permette di regolare l’impaginazione generale della partitura cambiando la spaziatura di margini, accollature, righi, linee di testo e cornici. È inoltre possibile controllare la visualizzazione delle armature di chiave, dell’indicazione metrica e delle chiavi.

    Il diagramma seguente è una guida ad alcuni parametri sotto il controllo di questa finestra di dialogo:

    Disposizione della partitura

    • Margine superiore musica: Distanza tra la linea superiore del primo rigo di pagina e il margine superiore di pagina.
    • Margine inferiore musica: Distanza tra la linea inferiore dell'ultimo rigo della pagina e il margine inferiore di pagina .

    • Distanza tra righi: Spazio tra righi non facenti parte di doppio rigo (vedere sotto).

    • Distanza doppio rigo: Spazio tra i righi che condividono lo stesso strumento, come il pianoforte, l'organo o la chitarra in caso di presenza di rigo e intavolatura.

    Nota: Per modificare lo spazio sopra un particolare rigo vedere Distanza extra sopra un rigo (Proprietà dei righi).

    • Distanza minima tra le accollature: Distanza minima consentita tra un’accollatura e la successiva.
    • Massima distanza tra le accollature: Distanza massima consentita tra un’accollatura e la successiva.

    (Altri parametri:)

    • Margine superiore cornice verticale: Altezza predefinita del margine sopra una cornice verticale.
    • Margine inferiore cornice verticale: Altezza predefinita del margine sotto una cornice verticale.

    • Soglia riempimento ultima accollatura: Se l'ultima accollatura è più lunga di questo valore percentuale di larghezza della pagina, viene ulteriormente espansa fino al riempimento di quella larghezza.

    Le seguenti caselle di controllo permettono di regolare la visualizzazione di chiavi, indicazioni metriche e armature di chiave, comprese quelle di cortesia.

    • Crea chiave per tutte le accollature / Crea armatura di chiave per tutte le accollature / Crea chiave di cortesia / Crea indicazione metrica di cortesia / Crea armatura di chiave di cortesia.

    Ulteriori possibilità introdotte con la versione 3.6

    Nella figura sotto riportata il quadrato in colore rosso contiene i campi di regolazione dei parametri relativi alla funzionalità Abilita la giustificazione verticale dei righi:

    Novità versione 3.6

    Per la spiegazione della funzionalità si rimanda a Nuove funzionalità di MuseScore 3.6, dove l’argomento è ampiamente trattato.

    Dimensioni

    Per aprire la finestra di dialogo Dimensioni, selezionare FormatoStileDimensioni.

    Imposta la dimensione proporzionale delle note "piccole" e delle note di abbellimento, così come dei righi e delle chiavi piccole. Cambiare queste impostazioni sarebbe insolito.

    Per aprire la finestra di dialogo Intestazione, piè di pagina, selezionare FormatoStileIntestazione, piè di pagina.

    Questo permette di aggiungere intestazioni e piè di pagina usando “metadati” (vedere Proprietà della partitura) - come numeri di pagina, intestazioni di pagina, informazioni sul copyright, ecc. Per esempio, possono essere create intestazioni e piè di pagina diverse per le pagine pari e dispari, come si possono mettere i numeri di pagina a destra per le pagine dispari e a sinistra per quelle pari.

    Se si passa con il mouse sopra la regione di testo “Intestazione” o “Piè di pagina”, apparirà una lista di macro con il loro significato, così come i metadati esistenti e il loro contenuto.

    Per creare un'intestazione o un piè di pagina per una parte individuale, quella parte deve essere la scheda attiva. Per creare un'intestazione o un piè di pagina per una partitura con parti collegate, assicurarsi che la partitura principale sia nella scheda attiva.

    Numeri delle battute

    Per aprire la finestra dialogo Numeri delle battute, selezionare FormatoStileNumeri delle battute.

    Questo permette di specificare se i numeri di battuta appariranno nella partitura e, se sì, a quali intervalli.

    • Numeri delle battute: Spuntare per attivare la numerazione automatica delle battute.
    • Mostra il primo: Spuntare se si vuole che la prima battuta visualizzi un numero.
    • Tutti i righi: Spuntare per visualizzare i numeri su tutti i righi di una accollatura. Deselezionare se si vuole che il numero appaia solo sul rigo superiore della accollatura.
    • Ogni accollatura: Selezionare questa opzione per mettere i numeri di battuta all'inizio di ogni accollatura.
    • Intervallo: Per specificare che i numeri di battuta devono apparire a un intervallo di battute indicato dal numero. Per esempio, un intervallo di 1 numero: ogni battuta; un intervallo di 5: numeri ogni cinque battute.
    • Posizionamento verticale: Selezionare dal menù a discesa se il numero di battuta deve apparire Sopra o Sotto il rigo.
    • Posizionamento orizzontale: Selezionare dal menù a discesa la posizione orizzontale in cui si desidera che appaia il numero della battuta; a Sinistra, in centro (Centra) o a Destra.
    • Posizione sopra: Permette di spostare la posizione standard del numero di battuta, tramite regolazione spostamenti x/y, quando il numero di battuta si trova sopra il rigo.
    • Posizione in basso: Permette di spostare la posizione standard del numero di battuta, tramite regolazione spostamenti x/y, quando il numero di battuta si trova sotto il rigo.

    • Mostra l’intervallo di numeri di battuta delle battute d’aspetto: Spuntare per attivare; sotto la battuta d’aspetto comparirà fra parentesi l’intervallo numerico delle battute raggruppate (per esempio: [3-8] se le battute vuote raggruppate sono quelle tra la 3 e la 8 del rigo).

    • Tipo di parentesi: Dal menù a tendina scegliere: Nessuna nel caso non si vogliano parentesi; Quadre se l’intervallo deve essere racchiuso fra parentesi quadre; Tonde se l’intervallo deve essere racchiuso fra parentesi tonde. Il valore di default è Quadre.
    • Posizionamento verticale / orizzontale: come per la sezione Numeri delle battute (sopra).
    • Posizione sopra / in basso: idem.

    Accollatura

    Per aprire la finestra dialogo Accollatura, selezionare FormatoStileAccollatura.

    Questa finestra di dialogo permette di regolare alcune proprietà di tutte le accollature.

    Parentesi di accollatura:

    • Spessore parentesi quadra: Imposta la larghezza delle parentesi quadre.
    • Spessore parentesi graffa: Imposta la larghezza delle parentesi graffe.
    • Distanza parentesi quadra: Imposta la distanza tra le parentesi quadre e le stanghette di inizio accollatura.
    • Distanza parentesi graffa: Imposta la distanza tra le parentesi graffe e le stanghette di inizio accollatura.

    Vedere anche Parentesi (Raggruppamento righi).

    Separatore di accollatura:

    • Destra / Sinistra: Specificare se mostrare i divisori di sistema, quali tipi, e applicare i valori di offset di posizionamento globale.

    Chiavi

    Per aprire la finestra dialogo Chiavi, selezionare FormatoStileChiavi.

    Scegliere lo stile della chiave di intavolatura di default: Standard o Serif.

    Alterazioni

    Per aprire la finestra dialogo Alterazioni, selezionare FormatoStileAlterazioni.

    Permette di specificare come visualizzare in partitura le alterazioni in caso di cambio armatura di chiave. Vedere Bequadro sui cambi di armatura di chiave.

    Battuta

    Per aprire la finestra dialogo Battuta, selezionare FormatoStileBattuta.

    Per dettagli, vedere Battuta.

    Stanghette

    Per aprire la finestra dialogo Stanghette, selezionare FormatoStileStanghette.

    • Mostra suggerimenti per le stanghette (nei ritornelli con le “ali”):
    • Stanghetta all’inizio di un singolo rigo: Spuntare per mostrare la stanghetta all'inizio di un rigo.
    • Stanghetta all’inizio di righi multipli: Spuntare per mostrare la stanghetta all'inizio di più righi.
    • Scala le stanghette alle dimensioni del rigo: Influisce solo sui righi "piccoli".

    Altre proprietà permettono di impostare lo spessore delle stanghette "sottili", "spesse" e doppie, la distanza tra le stanghette doppie e la distanza tra le stanghette di ripetizione e rispettivi punti.

    Note

    Per aprire la finestra dialogo Note, selezionare FormatoStileNote. La finestra di dialogo può anche essere aperta direttamente dalla partitura cliccando con il tasto destro su qualsiasi nota e selezionando "Stile".

    Qui è possibile regolare la distanza e lo spessore degli oggetti relativi alle note (gambi, tagli addizionali, punti, alterazioni). Cambiare questi valori sarebbe insolito.

    Gruppi di note (travature)

    Per aprire la finestra dialogo Gruppi di note, selezionare FormatoStileGruppi di note.

    Questo permette di impostare le proprietà generali delle travature di note nella partitura:

    • Spessore travature
    • Distanza tra travature: Distanza verticale tra le travature.
    • Lunghezza minima codetta spezzata: Interessa le travature secondarie che non si estendono completamente da una nota all'altra.

    Spuntando l’opzione Appiattisci tutte le travature significa che tutte le travature delle note saranno solo orizzontali e non inclinate.

    Gruppi irregolari

    Per aprire la finestra dialogo Gruppi irregolari, selezionare FormatoStileGruppi irregolari.

    Proprietà:

    • Direzione / Tipo di numero / Tipo di parentesi

    Parentesi quadre:

    • Spessore parentesi quadra:
    • Altezza cediglia della parentesi; Imposta la lunghezza predefinita delle cediglie verticali alle estremità delle parentesi dei gruppi irregolari.

    Distanza verticale dalle note:

    • Pendenza massima: Limita la pendenza delle parentesi dei gruppi irregolari.
    • Distanza verticale dal gambo: Si riferisce al “Tipo di numero” e alla relativa parentesi (se presente).
    • Distanza verticale dalla testa delle note: Si riferisce al “Tipo di numero” e alla relativa parentesi (se presente).

    Distanza orizzontale dalle note:

    • Distanza prima del gambo della prima nota: Imposta la posizione predefinita dell'inizio della parentesi del gruppo irregolare quando si trova sopra/sotto i gambi delle note.
    • Distanza prima della testa della prima nota: Imposta la posizione predefinita dell'inizio della parentesi del gruppo irregolare quando è sopra/sotto le teste delle note.
    • Distanza dopo il gambo dell’ultima nota: Imposta la posizione predefinita della fine della parentesi del gruppo irregolare quando si trova sopra/sotto i gambi delle note.
    • Distanza dopo la testa dell’ultima nota: Imposta la posizione predefinita della fine della parentesi del gruppo irregolare quando è sopra/sotto le teste delle note.

    Arpeggi

    Per aprire la finestra dialogo Arpeggi, selezionare FormatoStileArpeggi.

    Qui è possibile cambiare la distanza dalla nota, lo spessore della linea e la lunghezza della cediglia dei seguenti simboli di arpeggio e “strum” (strimpellare?):

    Simboli di arpeggio e strimpello

    Legature (“di portamento” e “di valore”)

    Per aprire la finestra dialogo Legature, selezionare FormatoStileLegature.

    • Spessore fondo linea
    • Spessore centro linea
    • Spessore linea tratteggiata
    • Lunghezza minima legatura di valore
    • Posizionamento automatico min. distanza

    Forcelle

    Per aprire la finestra dialogo Hairpins, selezionare FormatoStileForcelle.

    Qui si possono impostare le proprietà predefinite delle forcelle (linee di crescendo e decrescendo):

    • Posizione: Posizionare sopra o sotto il rigo.
    • Posizione sopra/in basso: Impostare un valore numerico in unità sp.
    • Altezza: Larghezza della “bocca” della forcella.
    • Altezza continua: Ampiezza della forcella alla fine di una accollatura, prima che continui sulla accollatura successiva.
    • Posizionamento automatico distanza dalla dinamica
    • Spessore linea

    Volta

    Per aprire la finestra dialogo Volta, selezionare FormatoStileVolta.

    Qui si possono impostare le proprietà predefinite di volta:

    • Posizione: Impostare gli spiazzamenti in X e Y.
    • Altezza cediglia: La lunghezza delle linee discendenti alle estremità delle linee di volta.
    • Spessore linea
    • Stile linea: Una linea continua è l'opzione predefinita, ma ci sono in alternativa altre possibilità (tratteggiata, punteggiata, tratto-punto e tratto-punto-punteggiato).

    Ottava

    Per aprire la finestra dialogo Ottava, selezionare FormatoStileOttava.

    Qui si possono impostare le proprietà predefinite di ottava (linee di ottava):

    • Solo numeri: Se non spuntato, l'ottava visualizza anche "va" o "vb" dopo il numero.
    • Posizione sopra / in basso: Impostare gli spiazzamenti X e Y per l'ottava.
    • Altezza della cediglia in alto / in basso: La lunghezza della linea ascendente / discendente alla fine dell'ottava.
    • Spessore linea
    • Stile linea: Una linea tratteggiata è l'opzione predefinita, ma ci sono in alternativa altre possibilità (continua, punteggiata, tratto-punto e tratto-punto-punteggiato).

    Pedale

    Per aprire la finestra dialogo Pedale, selezionare FormatoStilePedale.

    Qui è possibile impostare le proprietà predefinite del pedale linee:

    • Posizione: Sotto o sopra il rigo.
    • Posizione sopra / in basso: Impostare l'esatta posizione predefinita utilizzando i valori di offset.
    • Spessore linea:
    • Stile linea: Una linea continua è l'opzione predefinita, ma ci sono in alternativa altre possibilità (tratteggiata, punteggiata, tratto-punto e tratto-punto-punteggiato).

    Trillo

    Per aprire la finestra dialogo Trillo, selezionare FormatoStileTrillo.

    Qui è possibile impostare il posizionamento predefinito della linea di Trillo:

    • Posizione: Sopra o sotto il rigo.
    • Posizione sopra / in basso: Imposta l'esatta posizione predefinita utilizzando i valori di offset.

    Vibrato

    Per aprire la finestra dialogo Vibrato, selezionare FormatoStileVibrato.

    Qui è possibile impostare il posizionamento predefinito della linea di Vibrato linee:

    • Posizione: Sopra o sotto il rigo.
    • __ Posizione sopra / in basso__: Imposta l'esatta posizione predefinita utilizzando i valori di offset.

    Bend

    Per aprire la finestra dialogo Bend, selezionare FormatoStileBend.

    Qui si possono impostare le proprietà di visualizzazione di Bends. Questo include lo spessore della linea e la larghezza della freccia.

    Linea del testo

    Per aprire la finestra dialogo Linea del testo, selezionare FormatoStileLinea del testo.

    Qui è possibile impostare il posizionamento predefinito di linee del testo:

    • Posizione: Sotto o sopra il rigo.
    • Posizione sopra / in basso: Impostare l'esatta posizione predefinita utilizzando i valori di offset X e Y.

    Linea testo di accollatura

    Per aprire la finestra dialogo Linea del testo, selezionare FormatoStileLinea testo di accollatura.

    Qui è possibile impostare il posizionamento predefinito di testo di accollatura:

    • Posizione: Sotto o sopra il rigo.
    • Posizione sopra / in basso: Impostare l'esatta posizione predefinita utilizzando i valori di offset X e Y.

    Articolazioni e abbellimenti

    Per aprire la finestra dialogo Articolazioni, Abbellimenti, selezionare FormatoStile Articolazioni, Abbellimenti .

    Questa finestra di dialogo permette di impostare le distanze di posizionamento predefinite e le dimensioni (in percentuale) di articolazioni e abbellimenti.

    Corona

    Per aprire la finestra dialogo Corona, selezionare FormatoStileCorona.

    Questa finestra di dialogo permette di impostare il posizionamento predefinito della corona.

    Testo di rigo

    Per aprire la finestra dialogo Testo di rigo, selezionare FormatoStileTesto di rigo.

    Questa finestra di dialogo permette di impostare il posizionamento predefinito e le proprietà di auto-posizionamento del testo di rigo.

    Testo Tempo

    Per aprire la finestra dialogo Testo Tempo, selezionare FormatoStileTesto Tempo.

    Questa finestra di dialogo permette di impostare il posizionamento predefinito e le proprietà di auto-posizionamento del testo indicazioni di tempo.

    Testo cantato

    Per aprire la finestra Testo cantato , scegliere FormatoStileTesto cantato.

    Finestra Stile/Testo cantato

    Testo cantato

    • Posizione: Posizione di default delle linee di testo cantato rispetto al rigo; Sopra o Sotto.
    • Posizione sopra / Posizione in basso: Spiazzamenti X e Y dalla "Posizione".
    • Interlinea: Distanza predefinita tra le linee del testo.
    • Min. margine superiore: Minima distanza fra linee di testo cantato e il profilo del rigo di appartenenza.
    • Min. margine inferiore: Minima distanza fra linee di testo cantato e il profilo del rigo successivo.
    • Min. distanza: Distanza minima fra le sillabe di una strofa.
    • Allinea il numero di verso: Allinea i numeri di strofa (se presenti più strofe numerate).

    Trattino testo cantato

    • Lunghezza minima trattino: Lunghezza minima dei trattini intersillabici.
    • Massima lunghezza dei trattini: Lunghezza massima dei trattini intersillabici.
    • Distanza massima dal trattino: Distanza massima consentita tra i trattini. La riduzione di questo valore permette di generare più trattini tra le sillabe, dove possibile, e viceversa.
    • Spessore trattino: Spessore (verticale) del trattino.
    • Distanza trattino: Distanza del trattino dalla sillaba.
    • Rapporto di posizione Y del trattino: Influenza il posizionamento verticale del trattino.
    • Forza sempre trattino: Spuntare per fare in modo che un trattino sia sempre visibile tra le sillabe.

    Melisma testo cantato

    • Spessore melisma: Spessore (verticale) del melisma.
    • Distanza melisma: Distanza linea del melisma dalla sillaba.
    • Allineamento: passando con il mouse su ogni icona si può scegliere come allineare il testo cantato selezionato.

    Vedere anche, Melisma.

    Dinamiche

    Per aprire la finestra dialogo Dinamiche, selezionare FormatoStileDinamiche.

    Questa finestra di dialogo permette di impostare il posizionamento predefinito e le proprietà di auto-posizionamento delle dinamiche.

    Numero di chiamata

    Per aprire la finestra dialogo Numeri di chiamata, selezionare FormatoStileNumeri di chiamata.

    Questa finestra di dialogo permette di impostare il posizionamento di default e le proprietà di auto-posizionamento dei numeri/lettere di chiamata.

    Basso continuo

    Per aprire la finestra dialogo Basso continuo, selezionare FormatoStileBasso Continuo.

    Questo permette di impostare il carattere predefinito, lo stile, l'allineamento e la posizione del basso continuo.

    Sigle accordali

    Per aprire la finestra dialogo Sigle accordali, selezionare FormatoStileSigle accordali.

    Questa sezione permette di regolare il formato e il posizionamento delle Sigle accordali:

    Aspetto:

    • Scegliere uno stile predefinito – Standard, Jazz o Personalizzato.

    Ortografia:

    • Scegliere la convenzione ortografica per i simboli degli accordi e se usare lettere maiuscole o minuscole.

    Posizionamento:

    • Distanza dal diagramma chitarra: Distanza (in unità sp.) da una sigla accordale a un diagramma di tastiera quando entrambi sono applicati alla stessa posizione su un rigo musicale. Questo valore sovrascrive la precedente impostazione "Posizione verticale predefinita". L'utente può scegliere di posizionare una sigla accordale sotto un diagramma di tastiera inserendo un valore negativo.
    • Distanza minima accordo: Spazio minimo da lasciare tra le sigle accordali.
    • Distanza massima stanghetta: Aumenta la distanza tra il simbolo dell'accordo finale in una battuta e la linea di battuta seguente. Potrebbe essere necessario regolare questo valore in caso di problemi ricorrenti nella partitura con la sovrapposizione tra la sigla accordale finale in una battuta e quella successiva.
    • Massimo spostamento in alto / in basso: Variazioni verticali rispetto alla posizione standard.

    • Riproduci: Spuntare per attivare la riproduzione sonora di tutte le sigle accordali.

    • Interpretazione , Disposizione , Durata: vedere Interpretazione e Realizzazione delle Sigle accordali.

    Posizione capotasto:

    • Posizione capotasto: Inserire un numero di posizione capotasto alla quale si vogliono visualizzare gli accordi sostitutivi, tra parentesi, per tutte le sigle accordali nella partitura.

    Diagrammi chitarra

    Per aprire la finestra dialogo Diagrammi chitarra, selezionare FormatoStileDiagrammi chitarra.

    Questa sezione permette di regolare il formato e il posizionamento dei Diagrammi per chitarra.

    • Posizione verticale predefinita: Distanza in unità sp. da un diagramma di tastiera appena applicato a un rigo. Si può usare un valore negativo.
    • Scala: Aumentare o diminuire la dimensione del diagramma della tastiera nello spartito.
    • Posizione numero del tasto: Visualizza il numero di tasto a sinistra o a destra del diagramma della tastiera.
    • Dimensione del carattere del numero di tasto: Aumentare o diminuire le dimensioni del numero di tasto visualizzato accanto a un diagramma.
    • Spessore linea barré: Rende le linee del barré nei diagrammi della tastiera più spesse o più sottili.
    • Dimensione relativa del punto: Controlla la dimensione dei punti su tutti i diagrammi, rispetto alla dimensione della griglia in scala.
    • Spaziatura delle corde: Controlla la spaziatura tra le corde, e quindi la larghezza totale di tutti i diagrammi.
    • Spaziatura dei capotasti: Controlla la spaziatura tra i tasti, e quindi l'altezza totale di tutti i diagrammi rispetto al numero di tasti che mostrano.
    • Massimo spostamento in alto / in basso: Variazioni verticali rispetto alla posizione standard.

    Stile del testo

    Per aprire la finestra dialogo Stile del testo, selezionare FormatoStileStile del testo.

    Questa finestra di dialogo permette di impostare la formattazione di tutti gli stili di testo. I singoli stili di testo possono anche essere impostati dall' Ispettore.

    Tasti OK / Annulla / Applica a tutte le parti

    Tutte le modifiche apportate nella finestra di dialogo dello Stile sono immediatamente applicate alla partitura, ma possono essere annullate in qualsiasi momento premendo Canc, il che fa anche uscire dalla finestra di dialogo. Premere OK per salvare le modifiche alla partitura e chiudere la finestra.

    Se si stanno facendo regolazioni di formattazione in una parte di strumento, usare il pulsante Applica a tutte le parti per applicare tutte le modifiche a tutte le parti della partitura.

    Impostazioni pagina

    Vedere Impostazioni pagina.

    Aggiungi/Rimuovi interruzioni di accollatura

    Questo comando aggiunge o rimuove le Interruzioni di accollatura su un intervallo selezionato o su tutta la partitura:

    1. Selezionare un intervallo di misure. In assenza di una selezione il comando è applicato all'intera partitura.
    2. Scegliendo FormatoAggiungi/Rimuovi interruzioni di accollatura… appare la seguente finestra di dialogo:

    Aggiungi/Rimuovi Interruzioni di accollatura

    1. Scegliere una delle seguenti opzioni:
      • Interrompere ogni X (numero scelto) misure;
      • Aggiungere un'interruzione ogni fine accollatura attualmente in partitura;
      • Rimuovere le interruzioni di accollatura impostate;
    2. Premere OK.

    Larghezza

    Usato per aumentare, diminuire o ripristinare la spaziatura orizzontale delle figure musicali entro la regione di misure selezionata.

    Aumenta/Diminuisci larghezza impaginazione

    1. Selezionare un intervallo di misure o utilizzare Ctrl+A per selezionare l'intera partitura.
    2. Scegliere una delle due opzioni:
      • Per aumentare la larghezza impaginazione:
        • Utilizzare la scorciatoia } (parentesi graffa chiusa) (Tastiera italiana PC: Ctrl+Alt+Maiusc+[. Mac: Alt+Maiusc+[).
        • O dalla barra dei menù, scegliere FormatoLarghezzaAumenta larghezza impaginazione.
      • Per diminuire la larghezza impaginazione:
        • Utilizzare la scorciatoia { (parentesi graffa aperta) (Tastiera italiana PC: Ctrl+Alt+Maiusc+[. Mac: Alt+Maiusc+[).
        • O dalla barra dei menù, scegliere FormatoLarghezzaDiminuisci larghezza impaginazione.

    Ripristino larghezza

    Per ripristinare la spaziatura orizzontale delle figure musicali al valore di 1:

    1. Selezionare un intervallo di misure o utilizzare Ctrl+A per selezionare l'intera partitura.
    2. Da menù, scegliereFormatoLarghezzaRipristina larghezza impaginazione.

    Vedere anche Proprietà delle battute: Larghezza battuta. Questo permette di impostare la larghezza in modo più preciso.

    Ripristina stile del testo (sovrascrivi)

    Per riportare tutti gli stili di testo alle impostazioni predefinite:

    • Dal menù, selezionare FormatoRipristina stile del testo sovrascrivi.

    Ripristina gambi (travature)

    Per ripristinare le travature (raggruppamenti di note) al modo definito nelle locali indicazioni metriche:

    1. Selezionare la sezione della partitura che si vuole resettare. In assenza di selezione, l'operazione verrà applicata a tutta la partitura;
    2. Selezionare FormatoRipristina gambi.

    Vedere anche Code.

    Ripristina forme e posizioni

    Il comando Ripristina forme e posizioni ripristina le posizioni predefinite, le direzioni dei gambii delle note e le forme (legature di valore e di portamento, ecc.) per gli elementi della partitura selezionati. Per applicarlo:

    1. Selezionare gli elementi o l’intervallo di partitura che si vuol resettare. Oppure usare Ctrl+A per selezionare l'intera partitura.
    2. Premere Ctrl+R; oppure, dal menù, selezionare FormatoRipristina forme e posizioni.

    Carica/Salva stile

    È facile trasferire un set completo di stili (tutte le impostazioni di Stile Generale, tutti gli stili del testo e proprietà, e le impostazioni pagina) da una partitura all’altra usando la funzionalità Carica/Salva Stile.

    Per caricare uno stile personalizzato:

    1. Scegliere FormatoCarica Stile....
    2. Navigare e selezionare il file Stile (.mss) quindi cliccare su Apri (oppure doppio click sul file).

    Tutti gli stili presenti nella partitura dovrebbero aggiornarsi automaticamente.

    Per salvare uno stile personalizzato:

    1. Scegliere FormatoSalva Stile....
    2. Assegnare un nome e salvare il file di stile (la cartella predefinita è impostata nelle proprie Preferenze). Gli stili sono memorizzati come file *.mss.

    Nota: È possibile definire uno stile preferito per partiture e parti anche nella sezione Partitura delle Preferenze di MuseScore.

    Vedere anche

    Hai ancora una domanda senza risposta? Effettua l'accesso per prima cosa per porre la tua domanda.